Opera browser: semplice, veloce e sicuro

Opera browser: semplice, veloce e sicuro

Qualche anno fa il re indiscusso dei browser, ossia i programmi usati per navigare sul Web, era Internet Explorer. In generale i siti si conformavano ad esso, spesso dimenticandosi dei suoi concorrenti.
Oggi lo scettro di browser più amato è più conteso, ma certamente le preferenze di molti sono rivolte a Google Chrome, il programma creato dal noto motore di ricerca. Con le rinnovate preoccupazioni riguardo alla privacy, però, è utile tornare a esplorare le alternative: anche se seguendo i consigli su adblock, vpn e gli altri accorgimenti che trovi nei precedenti articoli è possibile usare Chrome in tutta sicurezza, rimane comunque gestito da Google, che insieme a Facebook fa parte di un gruppo di aziende il cui core business è la pubblicità, per definizione in conflitto di interessi con la riservatezza dei nostri dati.

In questo e nel prossimo articolo ti presenterò le due alternative più affidabili: Opera e Firefox. Iniziamo dal primo, che ritengo il miglior compromesso tra funzionalità, semplicità e sicurezza.

Opera è un nome noto tra gli appassionati: la sua nascita risale infatti al lontano 1994, ed era in particolare apprezzato quando le connessioni Internet, soprattutto quelle mobili, non erano veloci come al giorno d’oggi. Infatti una delle sue storiche funzioni, che ora può sembrare inutile o addirittura dannosa, è quella di comprimere i dati dei siti visitati in modo da rendere più veloce la navigazione (e meno costosa, in presenza di connessioni a consumo).
Oggi i suoi punti di forza sono altri, a partire dal suo motore, ovvero la parte del programma che si occupa di visualizzare correttamente le pagine web che visitate. Esso infatti è derivato dallo stesso padre di Chrome, sebbene personalizzato dagli sviluppatori. Questo significa che, tranne rare eccezioni, tutti i siti ottimizzati per funzionare al meglio sul browser di Google vengono caricati in modo perfetto anche su Opera.
Non solo: anche le estensioni, ovvero tutti quei programmi aggiuntivi che si installano all’interno del browser, sono compatibili. Opera ha un suo negozio, che vedremo, ma è comunque possibile e molto semplice installare anche tutte le estensioni create per Chrome, rendendo quindi il passaggio del tutto indolore.

Opera: il browser ricco di privacy e funzionalità.

Il primo passo da compiere per usare qualsiasi software è installarlo. Per farlo è sufficiente andare sul sito https://www.opera.com/it e cliccare su Scarica Ora. Opera è disponibile per Windows, Mac, Linux e anche su iPhone e Android.

Dopo averlo scaricato, installa il programma seguendo le semplici istruzioni fornite.

Al primo avvio Opera ci accoglie con un benvenuto (in inglese – ma il resto del software è in italiano!), e con l’opzione di importare i dati dal nostro browser precedente.

Chiudendo la scheda, appare quello che è il centro di controllo di Opera, l’Accesso rapido. In questa comoda schermata è possibile inserire i siti che visiti più spesso, come si nota dagli esempi presenti dopo l’installazione. È una funzione molto comoda, che permette di sostituire la classica barra dei preferiti, e accedere velocemente ai siti che utilizzi ogni giorno. Come ti mostrerò in seguito, è comunque possibile disattivare questa schermata e sostituirla con un sito o con una pagina vuota.

Vediamo ora quale sono le altre funzioni importanti di questa schermata.

In alto, a sinistra, il logo della “O” di Opera, se cliccato, apre il menu principale che contiene i riferimenti a tutte le funzioni del programma.
La barra laterale, invece, è un’utile caratteristica di questo browser: nella parte inferiore raccoglie i collegamenti a diverse sezioni di Opera, per esempio i preferiti, la cronologia, le impostazioni, etc…, in modo da accedervi più velocemente; in quella superiore, invece, è possibile parcheggiare le versioni ridotte di alcuni software di messaggistica, come Facebook Messenger, Whatsapp e Telegram: in questo modo saranno sempre accessibili qualsiasi sito tu stia visitando, e potrai rispondere velocemente ai tuoi amici senza dover prendere il telefono. Comodo, no?  🙂

Ecco un esempio con Whatsapp.

Cliccando con il tasto destro sulla barra laterale nera è possibile selezionare quali funzioni visualizzare.

L’ultima icona in basso della barra consente di chiuderla, quando ti da fastidio.

Proseguendo la panoramica della schermata principale, in alto sulla destra trovi il pulsante per visualizzare quali schede sono state chiuse di recente, e aprirle di nuovo se lo desideri. Più sotto, invece, l’icona tonda porta alle impostazioni veloci, che consentono di configurare le caratteristiche fondamentali senza difficoltà.

Vediamo in dettaglio quelle più importanti.

Nella parte superiore del configuratore semplice è possibile modificare l’aspetto della pagina iniziale. Per esempio scegliere un tema scuro o chiaro, lo sfondo, se visualizzare anche la barra dei segnalibri, etc…

Scorrendo in basso, invece, si passa alle funzionalità. Quella più importante è il Blocco degli annunci pubblicitari: Opera infatti include anche un adblock, in modo tale da non dover installare un’estensione aggiuntiva. Consiglio quindi di attivarlo, anche perché è molto efficace sia per eliminare pubblicità e tracciamento dati, sia per difendere il pc da siti malevoli.
Flow, invece, è una funzione appena introdotta e che consente di inviare i siti che stiamo visitando al nostro smartphone, ma al momento richiede un’app sperimentale sul cellulare che è ancora molto limitata rispetto alla versione completaPer ora ti consiglio di ignorarla, quindi.

Nella stessa schermata è inoltre possibile eliminare i famosi cookie e altri dati di navigazione (se per esempio qualcuno ti chiede di svuotare la cache, ovvero la memoria temporanea che a volte è necessario ripulire), importare dati da altri browser e, infine, andare alle impostazioni complete di Opera.

Altre funzioni importanti.

Procedendo nelle impostazioni (clicca sulla voce Altre impostazioni del browser, oppure sulla O del menu principale e poi Impostazioni) troverai innumerevoli opzioni. Ecco una panoramica delle più utili che ti consiglio di conoscere.

Scheda Di base.

Abbiamo già visto in precedenza la funzione Blocco degli annunci pubblicitari, presente in questa lista. Controlla che sia attiva.

L’impostazione All’avvio, invece, consente di selezionare cosa deve apparire quando avvii Opera:

  • Vai alla pagina iniziale: apre la schermata Accesso rapido, come visto in precedenza.
  • Continua da dove ero rimasto: ripristina l’ultimo sito aperto quando hai chiuso il browser.
  • Apri una pagina specifica o un insieme di pagine: consente di visualizzare uno o più siti, per esempio Google o Facebook.

A questo proposito, è importante notare che, così come Chrome, anche Opera consente di compiere azioni sulle schede. Semplicemente cliccando con il tasto destro sul titolo di una scheda, apparirà un menu con tutte le opzioni.

Nello specifico, l’azione Blocca la scheda consente di tenere una scheda sempre aperta senza occupare troppo spazio, per esempio se vuoi tenere GMail pronta all’uso. Tutte le schede bloccate vengono riaperte automaticamente all’avvio.

Proseguendo nell’esplorazione delle impostazioni, un’ulteriore funzione molto utile di Opera è il risparmio energetico.

La maggior parte di noi, ormai, usa un pc portatile o un tablet con una batteria che si scarica sempre troppo velocemente. Se attivato, il risparmio energetico diminuisce le prestazioni quando il computer non è in carica. Se hai bisogno di più performance, puoi disattivarlo.

Scheda Browser.

La sincronizzazione consente di…sincronizzare, appunto, la cronologia, le schede aperte, le impostazioni e altri dati tra vari pc, oppure tra il pc e lo smartphone.

È una funzione molto utile, che ti consiglio di attivare con un piccolo accorgimento: usa l’opzione di crittografia, che in sostanza rende illeggibili i dati salvati sul cloud di Opera. Perché è sempre meglio non fidarsi, anche se questa società è più rispettosa della tua privacy rispetto ad altre.  🙂

L’opzione cerca consente di scegliere il motore di ricerca predefinito (ti consiglio DuckDuckGo!), ma non solo.

Cliccando su Gestisci motori di ricerca, potrai visualizzare e modificare anche la scorciatoia associata ai vari motori rilevati da Opera. In questo modo, se per esempio digiterai nella barra degli indirizzi w Parigi, il browser non cercherà sul tuo motore di ricerca predefinito, ma direttamente su Wikipedia. Molto comodo!  😎

Scheda Siti web.

In questa sezione, che consiglio di lasciare intonsa, porgo alla tua attenzione solo una delle opzioni, già impostata in maniera corretta dai programmatori.

La funzione che vedi nell’immagine consente di bloccare l’esecuzione del famigerato Flash, una tecnologia ormai per fortuna quasi in disuso, ma presente ancora in alcuni siti. In questo modo, nel caso fosse necessario utilizzarla, Opera ti chiederà conferma, così che tu possa assicurarti di essere su un sito affidabile: infatti Flash è stato in passato spesso veicolo di virus e altro tipo di malware.

Scheda Riservatezza e sicurezza.

Anche in questa sezione ti mostro una sola funzione, ma molto importante.

Come puoi vedere dall’immagine, Opera include al suo interno una VPN gratuita, che consente di proteggere la connessione (anche se ha il difetto di non avere un server in Italia, quindi non è sempre utilizzabile al meglio). Non sai cos’è una VPN? Leggi il mio articolo Navigare al sicuro su Internet, prima di continuare!

Attivando l’opzione, apparirà la scritta VPN vicino all’indirizzo del sito che stai visitando.

Cliccandoci sopra si apre un menu nel quale puoi avviare o fermare la VPN, oppure scegliere la posizione virtuale. Come puoi vedere, la scelta è molto limitata rispetto a una VPN a pagamento. Essendo gratuita, però, la VPN di Opera è un ottimo punto di partenza nell’esplorazione delle connessioni sicure su Internet!

Le estensioni: Opera e Chrome.

Opera offre un nutrito negozio di estensioni, accessibile dal Menu principale selezionando la voce Estensioni – Scarica nuove estensioni, oppure direttamente a questo link.

Sebbene molto rifornito e del tutto sufficiente per un uso normale, non è certamente paragonabile alla vastità dell’offerta di Chrome. Non preoccuparti! Infatti Opera ha pensato anche a questo: scaricando Install Chrome Extensions sarà possibile recarsi direttamente sul Chrome Web Store e installare qualsiasi estensione progettata per il browser di Google, che funzionerà senza problemi.

Per farlo, vai a questo indirizzo e clicca su Aggiungi a Opera.

Per visualizzare tutte le estensioni installate, non dovrai far altro che aprire il menu principale e cliccare su Estensioni – Estensioni.

Ecco una lista di alcune che suggerisco di installare subito!

  • Https Everywhereattiva il protocollo di connessione sicura https per ogni sito, se possibile, e ne verifica il corretto funzionamento.
  • I don’t care about cookiesannoiato da tutti i messaggi sull’utilizzo dei cookie? Questa estensione li elimina!
  • Pocket: estensione del noto servizio gratuito per salvare i siti che stiamo visitando, per leggerli più tardi o per archiviarli a futura memoria. Provala!
  • Decentraleyes: un’altra estensione che si integra con la funzione di adblock e protegge la tua privacy.

Opera in giro con te.

Come suddetto, questo browser è disponibile anche per smartphone iPhone e Android.

Per limitazioni del negozio Apple, su iPhone è disponibile solo la versione Mini, che comprime in modo automatico il traffico della navigazione online. Funzione utile che però a volte può dare problemi su alcuni siti.

Su Android è invece disponibile anche la versione completa che include il motore ottimizzato di Opera come sul PC e una navigazione senza compromessi.

La versione mobile di Opera, in entrambi i casi è molto veloce, blocca le pubblicità e consente la sincronizzazione con il computer. Ti invito a provarla!

Siamo giunti alla fine dell’esplorazione delle principali funzionalità di Opera. Ora puoi provarlo e, se ti troverai bene, sostituirlo a Chrome!
Fammi sapere nei commenti qual è la tua esperienza.  🙂


Vuoi maggiori informazioni su come utilizzare Opera?

PRENOTA UN INCONTRO GRATUITO

 

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Il Portiere Digitale è un'idea di ReAgire a.p.s. e Daniele Savi - http://sonodaniele.it - Partita IVA: 10211100960

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: