Vuoi sapere se il tuo disco sta per lasciarti?

Vuoi sapere se il tuo disco sta per lasciarti?

I dischi fissi, si sa, hanno la fastidiosa abitudine di rompersi. Anche le moderne memorie a stato solido, sebbene meno di frequente, possono rovinarsi, portando alla perdita parziale o totale dei nostri dati. Oltre a un buon backup, da diversi anni è implementata una funzione, disponibile in qualsiasi sistema operativo, battezzata con l’acronimo di S.M.A.R.T. (Self-Monitoring, Analysis and Reporting Technology, ossia tecnologia di monitoraggio autonomo, analisi e segnalazione). S.M.A.R.T. consiste in una serie di test effettuati sul disco a intervalli regolari e che consente di verificarne lo stato di salute. Queste analisi sono molteplici e anche molto dettagliate, come per esempio la percentuale di errori di lettura, i settori del disco difettosi, etc… Se vuoi approfondire, tutte queste voci sono ben illustrate nella pagina di Wikipedia dedicata a S.M.A.R.T.

Ai fini della semplice protezione dei tuoi dati, basti sapere che i software che verificano il disco tramite S.M.A.R.T. segnalano la sua salute tramite semplici indicatori. In generale, se il disco passa tutti o quasi i test, allora è in buono stato. Quando invece gli errori superano certi valori soglia impostati dai produttori, allora questa tecnologia indica che il disco potrebbe rompersi. Scrivo potrebbe, perché è in realtà una predizione. Non significa che da un momento all’altro l’hard disk smetterà di funzionare, anzi potrebbe durare anche mesi o anni, ma semplicemente che qualcosa non va. In questo caso dipende molto dalla severità degli errori e dalla criticità dei dati. In generale S.M.A.R.T. è un po’ come il sintomo di una malattia che ci avvisa se andare dal dottore a farci visitare o sottoporci a degli esami ulteriori.

Controllare lo stato S.M.A.R.T. su Windows

Windows non dispone di un’applicazione integrata che mostri lo stato S.M.A.R.T. del disco, se non da terminale. Per fortuna esistono molti programmi che supportano questa funzione. Uno gratuito e tra i più semplici da usare si chiama CrystalDiskInfo, ed è scaricabile cliccando qui. Una volta installato e avviato, seguendo le semplici istruzioni proposte (di base: clicca sempre Next, visto che il programma è sicuro), ti apparirà la seguente schermata.

Come vedi le informazioni sono tante, alcune molto utili, ma ai fini di una semplice verifica della salute del disco quello che ci interessa è il riquadro indicato dalla freccia. Se lo stato è Buono e il riquadro è blu o verde, non hai nulla di cui preoccuparti. Se invece il riquadro che vedi è giallo, o peggio rosso, allora il disco presenta degli errori. In casi come questi il mio consiglio è di effettuare immediatamente un backup e portarlo a far verificare a un esperto. Nel caso il tuo computer abbia più dischi installati, è possibile passare da uno all’altro grazie alle icone nella barra in alto.

Controllare lo stato S.M.A.R.T. su Macintosh

A differenza di Windows, MacOS integra un’interfaccia di controllo di questa tecnologia nel programma Utility Disco, disponibile tra le Applicazioni preinstallate sul Mac. Una volta aperto (cercalo sotto Applicazioni, oppure usando la ricerca Spotlight premendo contemporaneamente CTRL-SPAZIO), ti basterà selezionare il disco che vuoi verificare. In basso, nella posizione indicata in figura, dovrebbe apparire la voce Stato S.M.A.R.T.. Se tutto va bene, lo stato sarà indicato come Verificato. Nel malaugurato caso fosse segnalato un problema, è molto probabile che il disco sia vicino alla rottura. In questo caso meglio effettuare backup e portarlo a far verificare a un esperto

Se la voce Stato S.M.A.R.T. non dovesse essere presente o fosse indicata come Non supportato, è possibile che il disco non sia selezionato correttamente. Per farlo, ti basta cliccare il pulsante Vista in alto a sinistra, quindi scegliere la voce Mostra tutti i dispositivi. A questo punto nella barra a sinistra apparirà, come in figura, una lista ad albero la cui prima voce si riferisce al disco fisico, che è quello che devi cliccare.

Sia su Windows che su Macintosh, lo stato S.M.A.R.T. è un potente alleato per monitorare la salute del nostro computer, e comprendere eventuali errori. Prendersi cura dei propri hard disk è il primo passo per una vita digitale serena!  🙂


Vuoi migliorare il tuo rapporto con la tecnologia, o hai un problema da risolvere?

PRENOTA UN INCONTRO GRATUITO

 

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Il Portiere Digitale è un'idea di ReAgire a.p.s. e Daniele Savi - http://sonodaniele.it - Partita IVA: 10211100960

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: