Vuoi portare Youtube con te quando sei offline?

Vuoi portare Youtube con te quando sei offline?

Youtube, nato come sito di condivisione di video amatoriali, è ormai un canale inesauribile di contenuti anche molto professionali, soprattutto nel panorama angloamericano. Non sono rari canali di divulgazione interessanti e di qualità, come per esempio il nostrano Link4Universe del bravissimo Adrian Fartade.

Youtube,però, per sua natura è basato sullo streaming, cioè sulla visualizzazione dei contenuti per cui è necessaria una connessione a Internet sempre attiva, e non ha mai consentito il download. Come fare, però, se vogliamo per esempio visualizzare o mostrare un video dove non abbiamo a disposizione una connessione?
Ci sono due modi.

1. Youtube Premium.

Di recente, Youtube ha introdotto un suo abbonamento mensile, simile a Netflix, grazie al quale oltre ad avere accesso a un fornito catalogo musicale, è anche possibile scaricare i video per poterli guardare offline, cioè quando non siamo connessi.

Il servizio, però, ha un costo non indifferente: quasi 12€ al mese. Lo consiglio quindi se fate un grande uso della piattaforma e avete bisogno di scaricare video di frequente, o se vi interessa il catalogo musicale (magari in sostituzione di Spotify o Amazon Music).

2. Siti e app

Anche prima dell’introduzione di Youtube Premium è sempre stato possibile scaricare video da Youtube, così come da altri servizi analoghi (Vimeo, Dailymotion, etc…), grazie a specifici siti che rendono disponibile questa funzione. Ve ne sono davvero migliaia, e molti nascono come funghi per poi sparire. Uno dei più semplici è Y2Mate, tradotto anche in italiano, che consente non solo di scaricare i video, ma anche di convertirli in formato solo audio, per esempio se vogliamo avere una canzone ma senza il video connesso.

Andando sul sito, quello ci viene presentata una semplice schermata con un campo in cui inserire l’indirizzo del video (copiandolo dalla barra in alto del tuo browser). È possibile anche cercare il video, inserendo il titolo e poi navigando tra i risultati proposti.

Inseriamo per esempio il link di uno degli episodi di Forme di Vita Artificiale, un podcast bellissimo (non solo perché è condotto da me e A.R.I.A.  😛 ), presente anche su Youtube.

Come vedi il sito presenta una lista di tutti i vari formati in cui è disponibile il video, in ordine decrescente di qualità. Se non hai problemi di spazio, conviene sempre selezionare la più alta (di norma 1080p o oltre). Clicca su Scaricare per avviare il download.

Se invece ti interessa soltanto l’audio, come in questo caso essendo un podcast, puoi cliccare su mp3, e la lista mostrerà le versioni solo audio.

Come nel caso precedente, clicca su Scaricare ed è fatta!

Oltre a siti come questo, ci sono vari software installabili su PC e Mac che svolgono lo stesso compito. Uno di questi, che uso personalmente, fa parte della suite 4KDownload, una raccolta di programmi tra cui è presente anche 4KStogram, che consente di scaricare automaticamente le foto di persone su Instagram che seguiamo.

Anche 4K Video downloader, disponibile sia per Windows che per Macintosh, è molto semplice da usare, ed è gratuito sebbene con alcune limitazioni.
Come in precedenza, dopo aver copiato l’indirizzo del video, clicca sul pulsante verde in alto a sinistra Incolla link e, dopo una breve analisi, il programma presenterà la lista dei formati disponibili.

Clicca sul pulsante Download per avviare lo scaricamento.

Come vedi i modi per scaricare video da Youtube e altri siti di streaming sono molteplici. Tu quale preferisci? O ne conosci altri? Fammelo sapere nei commenti!


Vuoi migliorare il tuo rapporto con la tecnologia, o hai un problema da risolvere?

PRENOTA UN INCONTRO GRATUITO

 

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Il Portiere Digitale è un'idea di ReAgire a.p.s. e Daniele Savi - http://sonodaniele.it - Partita IVA: 10211100960

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: